Instagram Top Grid

Instagram has returned invalid data.

Follow me on:

Oggi pensavo alle cose in comune con Wonderlover: il biondo, la bellezza e l’ironia. Sì, ok anche la modestia. E poi ci sarebbe la quinta: aver visto solo nel 2014 Love Actually, una delle commedie natalizie per eccellenza.
Love Actually – L’amore davvero è un film corale del 2003 scritto e diretto da Richard Curtis, il furbetto Richard che sa tutto dei nostri gusti. Non potrebbe essere diversamente visto che ha sempre ottenuto il consenso di pubblico e critica con tutti i suoi lavori: il personaggio di Mr. Bean, la sceneggiatura di Quattro matrimoni e un funerale (ottenendo anche una nomination all’Oscar nel 1995 per la migliore sceneggiatura originale), ma anche quelle de Il diario di Bridget Jones e Notting Hill. Insomma, Richard sa tutto di noi o meglio conosce la ricetta perfetta per il perfetto intrattenimento e con Love Actually ne abbiamo un’ulteriore prova.

In questa pellicola, Curtis costruisce un sistema di dieci storie, accumunate dal fatto di svolgersi contemporaneamente e di iniziare cinque settimane prima di Natale.
Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Sienna Guillory, Liam Neeson, Alan Rickman, Bill Nighy, Keira Knightley, Martin Freeman, Andrew Lincoln, Laura Linney, Rowan Atkinson, Martine McCutcheon e Thomas Sangster sono l’essenza e i volti scelti per spiegarci il mistero dell’Amore, vera chiave di questa deliziosa commedia inglese.

Cinque settimane al Natale londinese e l’amore è ovunque, basta cercarlo. Dal nuovo Primo ministro scapolo che si innamora di Natalie, una buffa ragazza del suo staff, allo scrittore Jamie che fugge nel sud della Francia per dimenticare la donna che l’ha tradito e trova l’amore sulle sponde di un lago. Da Karen, moglie fedele che sospetta che il marito sia attratto da una collega, a Juliet, novella sposa che scambia il riserbo del migliore amico di suo marito per altro. O ancora Sam, un ingegnoso ragazzino che cerca di conquistare l’attenzione della ragazza più bella della scuola e Daniel, da poco vedovo che tenta di costruire un rapporto con il figliastro che conosce appena. C’è anche Sarah che finalmente trova il coraggio di parlare con un collega di cui è segretamente infatuata da tempo e Bill Mack, una vecchia leggenda del Rock che ha visto tutto, ma ricorda ben poco, e tenta di tornare alla ribalta senza scendere a compromessi. Dieci storie e un unico grande protagonista: l’Amore che getta tutti nel caos.

Non disperate se avete ancora questa lacuna cinematografica perché Love Actually è ormai solida realtà della programmazione televisiva, posta solo un gradino sotto Fantaghirò e Il concerto in Vaticano.
Prendete la cioccolata calda, il maglione con le renne, il plaid a quadrettoni rossi e accendete le luci dell’Albero. E pronte ad innamorarvi ancora una volta di quel perfetto scapolone di Hugh Grant.

Qui è dove potete trovare Isa Milk:
Instagram @isamilk9 
Twitter @isamilk9
Share

You might also like

Leave a Reply

Instagram has returned invalid data.

Continuando ad usare questo sito, acconsenti all'uso dei cookies. Altro

La confurazione dei cookies di questo sito, è impostata su "accetta". Continuando ad usare questo sito senza cambiare la configurazione dei cookies o se clicci su "accetta", acconsenti automaticamente all'uso dei cookies.

Chiudi