Instagram Top Grid

Instagram has returned invalid data.

Follow me on:

  • shave

Fotografate gambe e piedi nudi al mare? Ma siete sicure che siano in ordine?

Fotografare gambe e piedi nudi al mare è ormai diventata una tradizione, come baciarsi sotto al vischio o tirare le orecchie a un amico che compie gli anni. Ciò che forse, però, non è ancora entrato a far parte dei rituali dell’estate è sicuramente l’abitudine di depilarsi, togliere i peli superflui, rasarsi, evitare di risultare pungenti al tatto e scimmiesche alla vista. Troppo spesso, infatti, sui social network si vedono gambe magre e toniche, bellissime, ma ricoperte da uno strato di peluria antiestetica. Oggi dunque vi invito a depilarvi se non per voi o per il vostro uomo, perlomeno per Instagram e per i vostri followers.

Di seguito quindi una lista di metodi per eliminare i peli superflui durante i mesi più caldi, dalla modalità più rapida, semplice ed economica, fino a quella più duratura e impegnativa.

Rasoio 

Sicuramente questo è uno dei metodi più tradizionali, diffusi e veloci. I contro però sono tantissimi, in primis la ricrescita velocissima, seguita a ruota dal fatto che, con il passare del tempo i peli si ispessiscono. Io stessa spesso, per comodità e mancanza di tempo, cedo alla lametta, ma devo ammettere che fortunatamente non sono molti i peli da eliminare sulle mie gambe. Un altro inconveniente dell’utilizzo del rasoio è sicuramente la comparsa di piccoli brufoli, come conseguenza di una rasatura poco attenta e di una pelle un po’ irritata. Il mio consiglio è quello di applicare sulle gambe (bagnate) un po’ di balsamo per capelli prima di procedere con il passaggio del rasoio.

Crema depilatoria

La mia prima volta è stata proprio con LEI. Indicata per donne che presentano una pelle molto sensibile o per tutte le fifone che non sono disposte a subire gli strappi della ceretta. Consiglio: tenete in posa sempre qualche minuto in più rispetto a quanto riportato sulle istruzioni.

Strisce depilatorie

Profumate, lenitive, extra forti, per pelli normali, per pelli sensibili, le strisce depilatorie sono tantissime e sono facilmente reperibili in profumeria o nei supermercati.  Sono perfette per eliminare la ricrescita dei piccoli peli inguinali, ascellari o quelli delle gambe ormai indeboliti da un’accurata ceretta a caldo. Eviterei forse di utilizzarle per una prima depilazione estiva, soprattutto se siete solite trascurarvi durante i mesi invernali. Personalmente sento di poter consigliare le Strisce Depilatorie Veet, profumatissime e adatte a qualsiasi tipologia di pelle.

Ceretta a caldo

La ceretta a caldo, per quanto possa far paura solamente parlarne o immaginarla, rimane comunque il metodo più duraturo per rimuovere i peli prima delle vacanze. Potete provare da sole, in casa, acquistando tutto il necessario oppure contattare, saggiamente, un’estetista o un’amica esperta che possa estirpare i vostri peli superflui! Consiglio di praticare la ceretta almeno due o tre giorni prima di una giornata tra mare, sole o piscina.

Non vi suggerirò il laser perchè non sono molto informata a riguardo e soprattutto ho preferito concentrarmi su rimedi last-minute in vista delle ferie. Nel caso in cui nessuno di questi metodi faccia al caso vostro, potreste sempre provare con una crema decolorante (da utilizzare soprattutto su braccia, pancia e schiena). In questo caso, io ve lo dico: i peli si vedranno comunque!

Ph. Weheartit

Share

You might also like

Comments

  • Antonymous

    Written on 8 maggio 2016

    Ciao, in genere dopo quanto tempo i peli rasati, se lasciati ricrescere, tornano normali?
    Che io sappia, una volta ricambiati, perchè l’ispessimento è un effetto ottico dovuto al fatto che se abbiamo peli che crescono fino a 1 cm nelle braccia e li rasiamo, avremo dopo un po’ di nuovo peli di 1 cm ma che sono ricresciuti da quella che prima di raderla era la parte di peli più vicina alla radice, cioè la parte più grossa, mentre la punta sottile è andata perduta. Non bisogna radersi per un po’ oppure farsi cerette per accelerare il processo. Ma non è mai nulla di permanente, perchè un taglio non può certo cambiare le caratteristiche di base del pelo. A meno che lo strato di peli sotto i vecchi non dovesse essere comunque destinato ad ingrossarsi, come in effetti accade nell’adolescenza. Mescolando questi fattori insieme lo si attribuisce al rasoio ma la “colpa” (che poi è un fatto naturale) è degli ormoni e della perdita della punta.

    Rispondi

Leave a Reply

Instagram has returned invalid data.

Continuando ad usare questo sito, acconsenti all'uso dei cookies. Altro

La confurazione dei cookies di questo sito, è impostata su "accetta". Continuando ad usare questo sito senza cambiare la configurazione dei cookies o se clicci su "accetta", acconsenti automaticamente all'uso dei cookies.

Chiudi