Instagram Top Grid

Instagram has returned invalid data.

Follow me on:

Ci sono persone che semplicemente passano dalla tua vita, attraversano le strisce pedonali del tuo cuore, al momento giusto, nell’attimo perfetto che le lascerà impresse nella memoria, per sempre, con un’aura di positività.
Questo è il breve riassunto dell’incontro tra me e Silvia, una donna, una jewels designer e una potenza di essere umano.

Conosciuta a Catania circa 3 anni fa in un momento assolutamente perfetto della mia vita. Avevo appena trovato l’amore, quello vero, quello che ti fulmina dal primo istante in cui lo riconosci, stavo vivendo un periodo di spensieratezza e allegria che manco Tom Cruise quando ha saltato sui divani di Oprah…
Non divaghiamo.
Io e Silvia ci siamo strette la mano ed io ho perso la testa per una sua creazione, non un gioello, ma un delicatissimo quadretto d’ispirazione shabby che ancora oggi possiedo in casa mia ed ho conservato nell’angolo rosa delle cose belle. Quello fu uno dei primi regali che Renni mi fece e ogni volta che l’osservo, mi tornano in mente decine di ricordi freschi e positivi.

Oggi Silvia è cresciuta, professionalmente si, ma soprattutto umanamente. Un Linfoma di Hodgkin si è abbattutto, come una terribile calamità naturale, su di lei, provando a spazzare via quanto di buono questa giovane donna aveva costruito nella sua vita. Non c’è riuscito. Questo tumore è stato sconfitto e se è vero che la medicina riesce ormai ad aiutare quasi tutti, l’ironia e l’amor proprio sono rimedi infallibili in questi casi.

Silvia ha condiviso con me e con i suoi numerosi “amici”di Facebook ogni dettaglio di questo percorso, dalla scoperta alla guarigione, infondendo coraggio e speranza a tutte quelle persone che spesso, colte dallo sconforto, smettono di lottare.

Oggi indosso fiera una collana firmata Demodè-Lovely Things, creata dalle mani esperte di Silvia e dal suo buon gusto. I suoi gioielli sono delicati, raffinati, romantici e nascondono un’animo gentile e quasi retrò, ma sono dedicati a donne forti, consapevoli, pronte a lottare e rischiare per portare avanti, con audacia, i loro progetti, i loro sogni e la loro vita. Del resto quando scriviamo un post, produciamo una canzone, dipingiamo un quadro o realizziamo un gioiello mettiamo dentro quell’opera noi stessi, il nostro vissuto e le nostre speranze.

Io vi consiglio di dare un’occhiata alla pagina Facebook di Demodè, per rendervi conto che (come sempre) ho ragione e tutto quello che oggi vi ho raccontato non renderà mai abbastanza onore a Silvia e alle sensazioni che ci ha trasmesso in questi mesi.

Share

You might also like

Leave a Reply

Instagram has returned invalid data.

Continuando ad usare questo sito, acconsenti all'uso dei cookies. Altro

La confurazione dei cookies di questo sito, è impostata su "accetta". Continuando ad usare questo sito senza cambiare la configurazione dei cookies o se clicci su "accetta", acconsenti automaticamente all'uso dei cookies.

Chiudi