venerdì 22 maggio 2015

Odiare nel 2015: istruzioni per l'uso

 ATTENZIONE
All'interno di questo post utilizzerò spesso la parola "odiare", ma dato che per mia fortuna l'odio vero non so neanche cosa sia, intenderemo questo vocabolo come "provare forte antipatia per qualcuno".



C'è stato un tempo in cui odiare era semplice. Se un tuo compagno di classe ti stava antipatico lo ignoravi e convincevi i tuoi amici a girare alla larga da lui, se odiavi la nuova ragazza del tuo ex potevi criticare il suo taglio di capelli o le sue scarpe, se odiavi un amore che negli anni non ti aveva mai ricambiata potevi metterti con un altro ALLA FACCIA SUA.

Oggi odiare è molto più complicato, ci sono delle regole da seguire, alcuni dettami non scritti che però non puoi fare a meno di ignorare. Purtroppo queste norme ruotano quasi tutte intorno ai social network, strumenti del demonio che da qualche anno ormai condizionano le nostre vite. Nel 2015 se odi qualcuno hai solamente una possibilità: ignorarlo su Facebook, Instagram e compagnia bella. L'intensità del sentimento stabilisce in che modo bisogna disinteressarsi. Leggiamo insieme le istruzioni.



Odio Livello 1

In questa fase si continua a seguire su ogni social network la persona da noi odiata, negandogli però qualsiasi tipo di soddisfazione ovvero zero like, nessun commento e nessuna risposta quando questa persona interagisce con noi. Perchè allora non eliminare il diretto interessato dalle nostre amicizie? In modo da poterlo controllare, seguire e studiare ogni sua mossa, fare in modo che nel tempo l'odio nei suoi confronti possa crescere e maturare.

Odio Livello 2

Il sentimento è germogliato, il seme del disgusto ha attecchito e messo radici. In questa fase possiamo concentrarci sul terrorismo mediatico, scagliando velenose frecciatine sotto forma di status facebookiani o di tweet, arruolando alleanti creando chat di gruppo con elementi che possano perorare la nostra causa oppure commentando con frasi fuori luogo e sempre vagamente pungenti. Cosa speriamo di ottenere? Una reazione in modo da tirar fuori tutto l'odio che coviamo segretamente.

Odio Livello 3

Sei fuori. Il sentimento ha toccato ormai l'apice del ribrezzo nei tuoi confronti, di conseguenza nessuna frecciatina sarcastica e nessun commento velenoso potrà offrirmi piena soddisfazione, non mi rimane altro da fare che eliminarti dalle mie amicizie social.



Questa è una semplice guida per odiare in maniera impeccabile e assolutamente moderna, evitando di fare figuracce come fece due anni fa la ragazza (o moglie) del mio ex quando, tramite messaggio privato finito nella cartella "altri", mi scrisse su Facebook BRUCERAI ALL'INFERNO.


giovedì 21 maggio 2015

Cosa ci insegnano Beyonce & Nicki in soli 30 secondi

Si chiama Feeling My Self ed è il video che ha procurato, in soli 30 secondi, un brusco calo dell'autostima femminile globale se non addirittura interstellare. Se una di noi andasse al mare con quelle cosce e quei sederi, strizzata dentro un costume forse troppo piccolo e troppo appariscente, probabilmente verrebbe additata come grassona del mese, ma loro due sono un'esplosione di sensualità cafona, tra Big Mac e oro giallo.



Insomma Beyonce e Nicki Minaj ce la fanno a farcela e su questo non ci sono dubbi.

In soli 30 secondi, le signore, ci danno una lezione di stile che Enzo Miccio ubriacati di piselli odorosi e levati proprio. Potete vedere QUI i 30 secondi che anticipano il video ufficiale.

La giacca college è il nuovo blazer


Quest'anno al mare solo costume intero 




Il make-up naturale è per le perdenti





lunedì 18 maggio 2015

ISA MILK X WONDERLOVER | LA RIVINCITA DELLE BIONDE

E’ Maggio e abbiamo bisogno di un film biondo per tre motivi.
- Il sole è giallo, il mare è blu;
- Nessuna di noi è pronta per la prova costume che avverrà tra 3-2-1;
- Tra pochi, pochissimi giorni - il 19 Maggio per l’esattezza - è il compleanno della mia amica Wonderlover, uno dei tanti regali che la rete mi ha fatto.
Sì, perché la rete è anche questo. E’ scoperta, condivisione, conoscenza. Ora non è la circostanza migliore per l’ Apologia dell’Internet, ma vi basta sapere che io a questa bionda dentro ci tengo davvero e sono felice di averla incontrata (per non parlare dell’eccitazione appena mi hanno invitata al matrimonio).



Ora per tutti questi validi motivi, ho scelto un film con Reese Whiterspoon, attrice preferita di Federica. Un film che ti mette in pace col mondo e pochi riescono in questo intento. Penso a Il diavolo veste Prada, Ragazze a Beverly Hills, Pretty Woman, Spice Gilrs Il Film, Mrs. Doubtfire, Il matrimonio del mio miglior amico e Legally Blonde o meglio conosciuto come La rivincita delle bionde.
Ispirato all’omonimo romanzo di Amanda Brown e diretto da Robert Luketic, La rivincita delle bionde è una pellicola del 2001 con Reese Witherspoon, Luke Wilson, Matthew Davis, Raquel Welch e Linda Cardellini.

Elle Woods (Reese Whiterspoon) è una giovane e biondissima ragazza, che vive seguendo le regole di Cosmopolitan e passa le sue giornate tra amiche, shopping e il suo chihuahua Tyson. Una sera il fidanzato Warner, dopo l’ammissione ad Harvard, la lascia perché la considera troppo frivola per poter sognare un futuro insieme. Ma Elle non si arrende e con tutta la sua tenacia, decide di seguire Warner ad Harvard, iscrivendosi a legge dopo aver superato brillantemente i test.



Ed è proprio nella prestigiosa università che Elle abbatterà ogni schema e pregiudizio verso i suoi abitini rosa e modi da pin-up, dimostrando a tutti la marcia in più delle vere bionde. Quelle bionde dentro.
Non sarà l’interpretazione da Oscar della Whiterspoon (penso a I walk the line o Wild), ma nessuno ha questa pretesa. La rivincita delle bionde è un cult, ma soprattutto è la migliore terapia per ogni momento di abbattimento rosa. Secondo solo alla pizza, credo.




PS. 19 Maggio = #WonderloverBirthday , ci vediamo sui social per gli auguri, Bellezza vera

Qui è dove potete trovare Isa Milk:
Instagram @isamilk9 
Twitter @isamilk9

giovedì 14 maggio 2015

L'età delle Principesse Disney secondo How-Old.net



Il mio 30esimo compleanno è ormai alle porte così, colta da profondo sconforto, ho deciso di provare questo giochino che tutti i miei contatti Facebook condividevano sui loro diari. Ho effettuato l'accesso al sito How-Old.net, ho caricato un mio primo piano e... SBAM! 39 anni.

Ok riproviamo.
11 anni

Riproviamo.
24 anni.

Riproviamo.
19 anni.

Certamente il primo tentativo non deve essere andato a buon fine, tutti gli altri invece mi hanno regalato grandi soddisfazioni. Ma vediamo come se la cavano le Principesse Disney, ovvero le mie icone di lifestyle seguite a ruota da Valeria Marini e Summer Roberts.










Se anche voi volete provare questo giochino CLICCATE QUI e scegliete il vostro miglior selfie.


Fonte buzzfeed

lunedì 11 maggio 2015

Rossetto perfetto - 5 trucchi per avere labbra da baciare

Io sono una di quelle donne che dimenticano di avere il rossetto e si sporcano mani e denti, continuamente, perchè a quanto mare la smania di toccare il viso è più forte di qualsiasi altra forza naturale o artificiale. Spero che nessuna di voi  navighi in queste acque di ottusità, stoltezza e scarso senso della femminilità, ma se per caso qualcuna sta silenziosamente pensando di essere negata nell'arte del make-up e in particolare dell'applicazione del rossetto, questo post risolleverà le sorti di tutte noi.



Oggi vi svelo 5 trucchi per avere un rossetto perfetto.

1 ) Spazzolare le labbra
Con uno spazzolino da denti eseguire dei movimenti circolari sopra le vostre labbra, in maniera molto delicata perchè si tratta di una zona estremamente sensibile. Spazzolare le labbra favorirà l'affluire del sangue rendendole leggermente più piene all'occhio attendo di chi vi osserva.



2 ) La zona X
Se, come me, non siete esperte nell'applicazione del rossetto seguite questo semplice trucco: realizzate una X sul labbro superiore e in particolare sull'arco di cupido. Applicare il rossetto evitando di sbavare una zona critica sarà molto più semplice per voi (e per me).



3 ) Scurire i bordi
Con una matita per labbra 1 o 2 toni più scura del vostro rossetto scurite i contorni e in particolare gli angoli, in modo da mettere in risalto la naturale ombra del vostro viso e della vostra bocca.



4 ) Luce al centro
Utilizzate un ombretto color oro o una cipria luminosa per creare un gioco di luce al centro delle labbra. Passatelo sulla parte inferiore, unite le labbra come vi mostriamo ed il gioco è fatto.



5 ) Definitivo!
La prova che non sono l'unica idiota che si macchia i denti con il rossetto. A quanto pare questo trucchetto eviterà molte figuracce


Fonte BuzzFeed

lunedì 27 aprile 2015

Orgoglio e tanto pregiudizio, Donne 1 - Uomini 0

Qualche giorno fa ho parlato di un argomento scottante e imbarazzante, ovvero le amicizie tra donne dalle quali ognuna di noi esce perdente e misera. In quel caso ho voluto regalare un meritatissimo punto agli uomini che, da esseri semplici quali sono, neppure riescono a formulare un vero e proprio motivo per litigare con un amico per più di 47 minuti.

Oggi mi riprendo quel punto perchè nelle ultime settimane ne ho sentite veramente di cotte e di crude, molte ragazze mi hanno aperto i loro cuori tramite Facebook, raccontandomi disastri amorosi che neanche Lory Del Santo potrebbe mai immaginare. Alcune di queste giovani donne hanno attribuito la colpa all'oroscopo avverso, altre al destino, molte agli uomini stessi. Io vi dico che la colpa è nostra.



Mi avete scritto "solo in gossip girl funziona che i fighi si innamorano di te". NON VOGLIO LEGGERE UNA COSA DEL GENERE MAI PIU', numero 1 perchè noi siamo sempre più fighe di loro e numero 2 perchè in Gossip Girl c'era quello sfigato di Dan che se l'è fatte tutte quindi questo dimostra quanto poco senso avesse quel telefilm.

Adesso sedetevi, fate un respiro profondo, contate fino a 3 e ripetete con me: non farò richieste d'amicizia seriali ai ragazzi che ho scovato su Instagram, non proporrò incontri e appuntamenti dopo aver scambiato due chiacchiere in chat con questi, non farò mai la prima mossa, non posterò foto delle mie tette dopo averli aggiunti agli amici. Questo non significa che dobbiate necessariamente diventare delle fighe di legno, neanche Nostra Signora Di Gaudalupe lo vorrebbe, intendo dire che è arrivato il momento di tirar fuori l'orgoglio e tener presente ogni minimo clichè sugli uomini, ogni leggenda metropolitana che vi sia mai stata raccontata, ogni ricordo pessimo che serbate nel vostro cuore, questo è il momento di far tornare tutto a galla, per mantenere in vita la vostra dignità.


Il punto che ho tolto agli uomini e dato alle donne è per incoraggiarvi, per stimolarvi e invogliarvi a fare MENO. Potrei citare La Verità è Che Non Gli Piaci Abbastanza e dirvi che se un uomo vi desidera troverà il modo di comunicarvelo o dimostrarvelo, potrei portarvi l'esempio di Kate Middleton che con la sua silenziosa perseveranza ha conquistato addirittura un principe, potrei ma non voglio. Questo giorno lo ricorderemo solamente come quello in cui abbiamo realizzato quanto semplici siano loro e quanto meravigliosamente complicate possiamo essere noi, esigo che almeno oggi voi siate queste:

E non queste:


Mi raccomando!

mercoledì 22 aprile 2015

Instagram, 10 personalità un'unica persona

Facebook, Twitter, Snapchat, Instagram e adesso Periscope, tanti, troppi social network per una sola persona. Io continuo comunque a preferire su tutti Facebook e Instagram perchè entrambi mi hanno dato la possibilità di conoscere persone fantastiche che, negli anni, si sono rivelate anche ottime amiche.



Oggi riflettevo su quanto fosse assolutamente fuorviante il mio account Instagram. Certe persone le riconosci subito, osservando una o due foto ti rendi immediatamente conto di quali possano essere le loro passioni o il loro stile di vita, ma nel mio caso e forse anche nel vostro non è così. Io mi sono sempre sentita un po' tuttologa, questo potrebbe essere un bene, ma forse anche un male perchè non sento di appartenere ad una vera e propria categoria.

Ho deciso dunque di mostrarvi le mie molteplici personalità fotografiche, sono certa che molti di voi si rivedranno in questo schemino che segue.

La food blogger
Giro, scopro, assaggio, instagrammo. #yum


La sportiva
Corro e sento pulsare il sangue nelle vene, nella testa e nel cuore. Dopo svengo sul divano. #runbabyrun

La vegana
Frutta e verdura sono trendy come non mai. #healtyfood


La fashion blogger
Chiede al fidanzato di scattargli foto fashion perchè da sola non è capace. #ootd


Cittadina del mondo
Sushi, hamburger, paella e Dio solo sa cos'altro! #foodporn


Beauty Blogger
Scelgo, provo, combino guai, contatto la mia estetista. #beauty


La cuoca

Se c'è una cosa che so fare quella è cucinare! #bakingtime


La sognatrice

Tramonti, fiori, luci e ombre. #flowersoftheday


La suicide girl

Si sa, i tatuaggi sono quanto di più instagrammabile possa esistere. #inkedgirl


La fidanzata perfetta

Beh, lo sono sul serio! #love





Adesso se desiderate diventare miei amici su Instagram cercatemi come @wonderlover, il cielo vi ringrazierà!
© 2014 Wonderlover - Federica Guarneri. Powered by Blogger.